“Hunger”di Steve McQueen è il re tra gli indipendenti



Si è conclusa la kermesse cinematografica internazionale del RIFF, Roma Independent Film Festival, con una partecipazione, nei sette giorni di programmazione, di circa 10mila persone e che ha visto 90 opere in concorso provenienti da oltre 30 Paesi.

Nella serata di premiazione, presentata dal direttore Fabrizio Ferrari e da Milena Kaneva, con la partecipazione dei rappresentanti della Regione Lazio, Giulia Rodano (Assessore alla Cultura) e del Comune di Roma, Claudio Maria Pascoli (delegato per il Cinema dell’Assessorato alle Politiche Culturali), sono stati assegnati, alle opere vincitrici, i RIFF Awards 2009 scelti dalla giuria composta, tra gli altri, da Valentina Cervi, Sabrina Impacciatore, Paul Zonderland, Umberto Massa, Ahmad Rafat, Rachid Benhadj, Manetti Bros:

Miglior Lungometraggio: Hunger di Steve McQueen - United Kingdom Northern Ireland
Menzione speciale a Be calm & count to 7 di Ramtin Lavafipour – Iran.
Premio New Vision 2009 al film Sing For Darfur di Johan Kramer – Olanda
Miglior Lungometraggio Italiano: Narciso di Marcello Baldi, Dario Baldi - Italia
Menzione speciale a Sleeping Around di Marco Carniti - Italia
Miglior Documentario: Another Planet di Ferenc Moldoványl – Ungheria/Finlandia/Belgio
Miglior Corto italiano: Nero Apparente di Giuseppe Pizzo
Menzioni speciali Corti italiani: L'ultima Volta di Andrea Costantini; Tv di Andrea Zaccariello e Io Parlo! di Marco Gianfreda
Miglior Corto Straniero: Section 44 di Daniel Wilson - United Kingdom
Menzione speciale a The Funk di Cris Jones - Australia
Miglior Corto sezione “Students short”: Col Sangue Agli Occhi di Lorenzo Sportiello

Miglior Corto d’animazione:
Ex aequo: The Big Store di Lars Arrhenius, Johannes Müntzing - Sweden; Hot Dog di Bill Plympton, United States

Miglior sceneggiatura per Lungometraggio: Un cancello tra i prati di Carlo La Chimia
Miglior sceneggiatura per Cortometraggio e Premio di avvio alla produzione, messo in palio dalla Kubla Khan: L’alternativa di Riccardo Degni
Miglior soggetto per lungometraggio (nuova sezione): Vento zero di Fabrizio Bozzetti

Commenti