Vuoi pubblicare un thriller? Devi essere un comico...



...meglio ancora se ex-comico.

Zeitgeist di Francesco Salvi ("Questa macchina qua devi mettere lààààààà...", "...facciamo tutti dei versi... siamo una grande tribù...", residui nella mia mente malata dei grandiosi anni '80), appena uscito per Rizzoli al modico prezzo di € 21,00.

Questa la trama da Ibs:

Il protagonista di questo libro è un attore molto popolare. Mel Gibson sta per girare il kolossal "The Passion" in Italia e quando vede una sua foto, folgorato dall'espressione massiccia e dalla mascella squadrata, lo sceglie per il ruolo del centurione romano che incalza Gesù Cristo sulla Via Crucis. Una grande occasione per rilanciare una carriera che sta segnando il passo. Ma il suo sogno più vivo è una donna ungherese dallo strano nome di Enikö, campionessa di pattinaggio con occhi chiarissimi e un corpo da favola. Ogni volta che le chiede di impegnarsi lei risponde "vera amicizia è più difficile che amore". È solo nella speranza di incontrarla e fare pace dopo l'ennesimo litigio, che accetta l'invito alla festa vip del teatro Sistina, consegnandosi ai paparazzi e alle trasmissioni di gossip estremo. Ma al party lei non si presenta; c'è invece il regista Ed Tremamondo, che tutti credono Budapest per lavoro. È totalmente inaffidabile ma facendo leva sull'amicizia di vecchia data lo convince a partire, lontano da Enikö e da Mel Gibson, per le riprese di un film che non decollerà mai. Non sa di essere caduto nella trappola invisibile di due vecchi consumati dall'odio reciproco: un sedicente conte con un diabolico passato da SS e un ex agente della CIA in cerca di vendetta, che lo costringeranno a condividere ogni genere, di orrore.


Dopo aver letto Io uccido di Faletti mica lo so se ho il fegato di imbarcarmi nella lettura di un thriller di un altro ex-comico...

Commenti

  1. Io credo che passerò a questo giro ^__^"

    Tra l'altro mi sto rileggendo Coraline di Gaiman in attesa dell' uscita del film ^__*

    RispondiElimina
  2. ...t'ha fatto così schifo "Io Uccido"?

    Io non l'ho trovato tanto malaccio - eccetto le ultime 200 pagine pseudoinutili...

    E il secondo libro "Niente di vero tranne gli occhi" mi è proprio piaciuto invece!

    Il libro di Salvi l'ho visto pure io in libreria...brivido gelido lungo la schiena!!!

    RispondiElimina
  3. @Weltall: Passo anche io (ma non è che soffro più di tanto!) ;)
    Ottimo Coraline, e anche il film è molto bello!!

    @sommobuta: Diciamo che non mi piace molto il suo stile troppo ridondante, preferisco uno stile più secco, alla Ellroy per intenderci. Anche secondo me doveva tagliare mooooolte pagine...

    RispondiElimina

Posta un commento