5 - Il film



5, diretto da F.M.Dominedò.

Pulp alla romana?

Devo dire che il film in questione mi ispira. Una specie di Romanzo criminale, senza il retaggio storico, speriamo senza i manierismo di un Tarantino di Provincia che rende opere di questo tipo ridicole sotto il profilo dei dialoghi e delle psicologie.

Il film, narra la storia di cinque ragazzi: Manolo (Matteo Branciamore); Gianni, (Stefano Sammarco); Luigi, (Christian Marazziti); Fabrizio, (Alessandro Tersigni) e Emiliano, (Alessandro Borghi).

La storia è tutta romana ed ha come location Quarticciolo e Roma est.
Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo la strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l’illusoria conseguenza, che li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Le continue “dosi” di adrenalina e l’onnipotenza che sentiranno quasi come afferrare ciascuno nelle proprie mani, li condurranno in un mondo più agguerrito, più malvagio, più spietato di loro.

Presentato a Venezia 2009.

Commenti